Windows Server 2003 – Fine del supporto

Windows Server 2003 – Fine del supporto
on 29 aprile 2015 by in Newsletter

nl_maggio

 

Premessa

Manca oramai qualche mese alla fine del supporto per Windows Server 2003 che avverrà il 14 luglio 2015, esattamente dopo cinque anni dall’ultima proroga concessa da Microsoft visto l’enorme successo ottenuto a livello mondiale del suo sistema operativo.
Quando Windows Server 2003 fu concepito, si parla di 15 anni fa, la potenza dei server era di qualche ordine di grandezza inferiore a quella di oggi, le necessità informatiche delle aziende iniziavano ad evolversi e la virtualizzazione era ancora un concetto sconosciuto. Per questo motivo un sistema operativo moderno è sicuramente più adatto a gestire le strutture informatiche attuali.

Che cosa significherà il termine del supporto per le aziende?

ws2003Dopo il 14 luglio 2015, come è già successo per Windows XP, non sarà più disponibile il supporto assistito di Microsoft, inclusi aggiornamenti e patch.
Questo significa che i sistemi saranno sempre più soggetti ad una maggiore vulnerabilità in termini di sicurezza che potrebbe essere sfruttata per potenziali tentativi di violazioni.
Oltre questo i sistemi potrebbero non soddisfare più i requisiti di conformità imposti dalle normative, enti, altre società, fornitori, clienti, etc.
In ultimo molti produttori di software potrebbero iniziare a non supportare più Windows Server 2003 e pertanto ci si potrebbe trovare nella condizione di non poter più aggiornare il proprio gestionale o ricevere supporto.
Questo significa che un blocco del server potrebbe comportare un fermo aziendale dato dall’impossibilità di ottenere supporto su hardware e software.

Come gestire il problema?

Il problema esiste e non può essere ignorato come molti hanno fatto con Windows XP, le criticità di un server sono molto più importanti e pericolose di quelle di un client.
Pensare di far finta di niente e lasciare tutto così come è fino a quando funziona non è una buona idea. E’ altamente probabile che prima o poi si presenterà un problema e in quel caso con buona probabilità non si riuscirà a trovare una soluzione per sistemarlo.
Il nostro consiglio è quello di migrare quanto prima tutti i sistemi Windows Server 2003 a un sistema operativo più recente quale è Windows Server 2012 R2, sfruttando quanto più possibile la virtualizzazione. Per un approfondimento sul tema della virtualizzazione potete consultare l’articolo La virtualizzazione.
Il processo di migrazione è un’operazione delicata e va pianificata con molta calma, vanno analizzate tutte le eventuali problematiche legate ai software installati che dovranno girare su una versione più nuova del sistema operativo.

Come possiamo aiutarti

Se nella tua azienda ci sono ancora server con Windows Server 2003 e perché no, magari ancora qualche Windows XP, e non vuoi rischiare i problemi evidenziati sopra possiamo supportarti in questo delicato passaggio valutando insieme le possibili opzioni per la nuova architettura che meglio si adatta alle tue esigenze.

Share This Post
Leave A Reply